Orario:

Lun 9.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00 .......................Mercoledì - intera giornata e Sabato mattina: Per appuntamento

Mar 9.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00 ...........................................................

Gio 9.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00

Ven 9.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00

 

 

 

example pict

 

 

 

Con il termine comune "Sterilizzazione" si intende l'asportazione chirurgica delle gonadi, ossia delle ovaie per le femmine (ovariectomia - ovarioisterectomia), e dei testicoli per i maschi (orchiectomia).

 

Per quanto riguarda sia la cagna che la gatta, vi sono molti vantaggi dal punto di vista della salute del soggetto, sopratutto effettuando precocemente tale intervento:

 

  • Limitare l'attività riproduttiva
  • Prevenire lo sviluppo di tumori alle mammelle
  • Terapia di disfunzioni correlate alla presenza delle ghiandole ovariche ( piometra, pseudogravidanza isterica, estro prolungato)

 

La precocità nell'esecuzione dell'intervento è riferta prevalentemente alla profilassi nei confronti dei tumori mammari, che sono le neoplasie di più frequente riscontro nelle cagne.

Nella gatta, il tumore della mammella è meno diffuso ma più di frequente ha un comportamento maligno. Asportando le ovaie prima della comparsa del primo calore, si ottiene che gli ormoni ovarici, ossia i responsabili della formazione dei tumori mammari, non vadano mai ad interagire con le cellule mammarie. La sintomatologia dei tumori mammari è riassumibile con la comparse di masse prima assenti sulle mammelle.

La piometra è invece una grave infezione batterica uterina che risulta dalle modifiche a cui è sottoposto l'utero di cani che ciclano continuamente. Molto frequente dopo gli otto anni d'età, la piometra una volta instaurata può rapidamente portare a morte la cagna, e la terapia consigliata è l 'ovarioisterectomia.

La Pseudogravidanza causa invece un insieme di sintomi tali per cui la femmina mima una gravidanza prendendosi cura di un'ipotetica cucciolata che in realtà non esiste. Il cane arriva addirittura ad avere latte nelle mammelle, che possono, in queste condizioni, facilmente andare incontro a mastite.

 

L'intervento di ovariectomia o ovarioisterectomia in una femmina sana è quindi una procedura chirurgica volta a controllare e prevenire probabili condizioni patologiche la cui terapia potrebbe richiedere interventi d'urgenza su pazienti ormai in condizioni critiche.

 

 

La sterilizzazione del gatto maschio viene eseguita prevalentemente allo scopo di limitare la marcatura del territorio e tutti quei comportamenti indotti dalgli ormoni maschili, come i comportamenti aggressivi verso i propri simili e l'allontanamento dal proprio territorio.

La delimitazione del territorio consiste nell'effettuare innumerevoli urinazioni dall'odore sgradevole e persistente che servono a segnalare agli altri gatti che quel territorio è già occupato da un maschio adulto. Questi segnali vengono lasciati durante tutto l'anno, non solo nel periodo della riproduzione, e prevalentemente sulle superfici verticali, pareti, mobili e tende compresi.

 

La stagione della riproduzione nel gatto va da febbraio a ottobre inoltrato, quando le femmine presentano calori ciclici fino al concepimento. Durante questa stagione il gatto maschio si allontana da casa per andare alla ricerca delle femmine, e dato che in questo momento tutta la sua attenzione è incentrata sull'accoppiamento, diminuisce l'allerta verso auto e cani, con aumento delle percentuali di traumi da investimento e aggressioni da cani. Una volta trovata la femmina, il gatto lotta con i propri simili ai fini della supremazia per l'accoppiamento. Questo è un momento molto critico per la salute del nostro paziente, che può riportare ferite infette e ascessi, nonchè venire contagiato da due malattie infettive molto gravi; la Leucemia virale felina e L'immunodeficenza virale felina. La terapia di queste malattie è basata sul tamponamento dei sintomi, dato che la guarigione non è ottenibile.

Queste malattie non sono trasmissibli all'uomo!!!

Ci sono anche altre condizioni nelle quali si esegue l'orchiectomia sia nel cane che nel gatto.

 

Nel cane maschio la castrazione non viene consigliata come nella cagna perchè il paziente non ne ricava i vantaggi nella prevenzione di alcuna patologia, per cui le uniche occasioni in cui tale intervento viene consigliato sono: Patologie prostatiche e della regione perianale (adenomi ed ernie), malformazioni congenite, neoplasie e traumi ai testicoli.

         

         

Ambulatorio Veterinario Alba, Dir. San. Dott.ssa Valeria Valerii, n° Iscr. Albo 426 (TE), via G. De Benedictis, 26, 64100 (TE) - tel. 0861.190646